Castelbarco

Galleria Antiquaria

Fima - Federazione italiana mercanti d'arte

Capolavoro di Sebastiano Conca (Gaeta 1680 – Napoli 1764)

Grande tela 'L'Adorazione dei Magi'

Sebastiano Conca (Gaeta 1680 – 1764 Napoli)
Adorazione dei Magi

Primi ‘700
olio su tela
Misure (cm): 124 x 172 cm, Incorniciato 140 x 188 cm.

Expertise Prof.Emilio Negro (Bologna)

Note aggiuntive:
Numero di inventario "3464", dipinto ad olio in rosso in basso a sinistra, e un'ulteriore numerazione "128" in basso a destra, a conferma di una storia collezionistica.
Sul retro della cornice, un vecchio sigillo a cera lacca ed una nota dattiloscritta d’archivio.

Provenienza: Monaco, Casa d’Aste Hampel
Stima: 40.000/60.000 € - Aggiudicazione: 40.000 € - Incluso diritti: 51.800 €

D21-003 € 38.000 richiedi informazioni

Il dipinto proposto, di grande formato, raffigura la scena dell’Adorazione dei Magi, tema prediletto nella pittura antica e qui proposto con una immagine sontuosa, di effetto teatrale dove i personaggi sembrano muoversi come su un vero palcoscenico.

La paternità dell’opera, sottoposta ad uno studio approfondito da parte del Professor Emilio Negro, è stata confermata al napoletano Sebastiano Conca (Gaeta 1680 – 1764 Napoli); come sottolinea lo storico, l’ampio respiro della tela, la composizione sapiente e ricca di scrupolosi dettagli sono infatti le qualità tipiche della piena maturità dell’artista originario di Gaeta.

Il suo linguaggio, in questa pala, è scenografico, e l’ambientazione notturna ne rende ancora più serrato il dialogo tra le figure e l’ambiente circostante ma, a farla da padrone, sono le diagonali create dai giochi di sguardi tra i personaggi ed i loro corpi in movimento. C’è molta intensità nel modo in cui la Vergine e il Bambino si presentano ai Magi, venuti ad omaggiare il Sacro evento. Maria in un abito rosso con un mantello blu tiene Gesù con entrambe le braccia, la parte superiore del corpo è leggermente inclinata in avanti per presentare il bambino ai Re. Il bambino Gesù tiene la sua mano destra in un gesto di benedizione e guarda il re inginocchiato sui gradini.

I Magi recano con sé i preziosi doni e sono regalmente ritratti, tanto che sembrano usciti da una bottega orafa dell’epoca e si muovono come attori di una Sacra Rappresentazione. I tre, con tutto il loro seguito, sono abbigliati con vesti ricche e sontuose, un vero campionario di stoffe e broccati. Melchiorre, il più anziano, è ritratto con un collare di ermellino, collana con rubini ed una tunica di seta. E'inginocchiato sui gradini in adorazione del Bambino, offrendogli l’oro; alle sue spalle i due paggi, uno di schiena con un farsetto e un altro che sta aprendo lo scrigno del tesoro e indicando con l'indice Maria con il bambino. Gasparre e Baltassarre, alle sue spalle, attendono di onorare l'evento con i loro preziosi dono: il primo, che indossa una corona dentata d’oro, offre l’incenso in un vaso con coperchio, mentre il secondo, il re nero, offre la mirra, risaltato dal colore rosso che risplende nell'oscurità della veste e della parte superiore del turbante.

Il dipinto è di superba qualità esecutiva, contraddistinto da un disegno luminoso e da un cromatismo vivace. Le linee sono risaltate da un disegno vigoroso, con un gioco di chiaro-scuri piuttosto marcato.

L'opera si presenta in ottimo stato di conservazione, perfettamente pulita e non presenta restauri. Nei dettagli la foto prima del restauro conservativo.


Come ogni nostro oggetto, l'opera viene venduta corredato di certificato di autenticità fotografico a norma di legge.
Ci occupiamo ed organizziamo il trasporto delle opere acquistate, sia per l'Italia che per l'estero, attraverso vettori professionali ed assicurati.

Contattateci per qualsiasi informazione, saremo lieti di rispondervi.

  indietro

Dipinti antichi

vedi galleria

Oggetti d'arte

vedi galleria

Mobili

vedi galleria