Castelbarco

Galleria Antiquaria

Fima - Federazione italiana mercanti d'arte

Scultura lignea raffigurante San Michele Arcangelo

Sud della Germania/Tirolo, 1480 circa

Scultura lignea raffigurante San Michele Arcangelo

Intagliatore tardo Gotico dell’arco alpino di cultura tedesco-tirolese
XV secolo, 1480 circa


Legno intagliato
cm. Altezza 76
(Basamento di supporto non coevo)
D22-018 Venduto richiedi informazioni

Lo stile dell’intaglio che caratterizza questa sontuosa scultura tardo-gotica si inserisce nella produzione scultorea tipica dell’arco alpino (Germania meridionale e Tirolo) intorno alla fine del Quattrocento, con un linguaggio che, ancora arcaico, risulta pregno di forza espressiva.

Vediamo modellato un virile San Michele, in posizione stante, nella sua originaria iconografia di angelo guerriero a capo delle schiere celesti, con la spada alzata alla guida dei popoli nella vittoria contro le tenebre. Indossa una corazza da soldato (la ‘lorica’ dei romani) con il corsetto a scaglie sormontato da un mantello.

La sua origine è tratta dalla mitologia germanica del modello del dio Odino, in origine patrono dei guerrieri e degli eroi; infine, come il dio germanico, San Michele appare per accompagnare le anime degli uomini valorosi nell’aldilà.

Da notare l’estrosa vitalità e precisione con cui è stato reso il dettaglio del volto, persino con i baffi pronunciati e l’espressione corrucciata, estremamente veritieri tanto da far presupporre possa trattarsi di un ritratto, presumibilmente del committente.

Seppur con un linguaggio arcaico, il nostro San Michele è reso con dovizia di dettagli, opera di un artista di buon livello, come dimostrano l'impaginazione equilibrata e originale e l'ottima padronanza del repertorio decorativo; un intagliatore di cultura tedesco-tirolese attivo nell’Arco Alpino, dove non poche sono le personalità di spicco artefici di produzioni simili. Il maggiore e più celebre fu il pittore e scultore Michael Pacher, ma molti altri nomi, meno noti ma altrettanto di talento, hanno ricoperto un ruolo di primo piano nell’arte scultorea tirolese del ‘400.

La scultura si trova in eccellente stato di conservazione. Piccole mancanze perfettamente ripristinate.

Certificato di autenticità fotografico a norma di legge.

Ci occupiamo ed organizziamo il trasporto delle opere acquistate, sia per l'Italia che per l'estero, attraverso vettori professionali ed assicurati.

Per qualsiasi informazione, non esitate a contattarci.

Seguiteci su:
  indietro

Dipinti antichi

vedi galleria

Oggetti d'arte

vedi galleria

Mobili

vedi galleria