Castelbarco

Galleria Antiquaria

Fima - Federazione italiana mercanti d'arte Cinoa - International federation of art & antique dealer associations

Ritratto di Françoise de Rochechouart, marchesa di Montespan

Entourage di François de Troy (Tolosa 1645 – Parigi 1730)

Scuola francese, fine XVII - inizio XVIII secolo

Entourage di François de Troy (Tolosa 1645 – Parigi 1730) - come riportato su antica iscrizione sul retro del telaio


Ritratto della nobildonna francese Françoise de Rochechouart, marchesa di Montespan (Lussac-les-Châteaux 1640 – Bourbon-l'Archambault 1707), conosciuta come Madame de Montespan.


Periodo Luigi XIV - fine '600/ inizi '700

olio su tela, cm. 74 x 60

con cornice in legno dorato cm. 94 x 81

D2032 €8.600 richiedi informazioni

Questo affascinante ritratto ci presenta una delle nobildonne dell'aristocrazia francese, precisamente Françoise "Athénaïs" de Rochechouart, marchesa di Montespan (Lussac-les-Châteaux, 5 ottobre 1640 – Bourbon-l'Archambault, 26 maggio 1707), meglio conosciuta come Madame de Montespan, che fu la più famosa favorita del re Luigi XIV di Francia, al quale diede sette figli (sei dei quali legittimati). Nata in una delle più antiche e nobili famiglie di Francia, il Casato di Rochechouart, Madame de Montespan fu chiamata da alcuni «la vera Regina di Francia» durante la sua relazione amorosa con Luigi XIV a causa della pervasività della sua influenza a corte in quel periodo.

L'opera, come ci suggerisce la tradizionale attribuzione riportata sul retro del telaio, è da collocare nell'entourage del pittore Jean Francois de Troy (Parigi 1679 - Roma 1752) , ritrattista tra i più significativi del suo tempo e grande interprete della scuola francese, lavorando in Francia alle corti di Luigi XIV Luigi XV, ed in Inghilterra come pittore di corte di Giocomo II. I suoi ritratti, fastosi eppure austeri, sono oggi apprezzati anche come fonte per la storia del costume e della moda, poiché, oltre alla somiglianza fisiognomica, riescono a rendere i dettagli degli abiti. Troy era molto apprezzato per la sua abilità nel cogliere le espressioni più caratteristiche dei soggetti e, soprattutto, nel rendere più attraenti i volti femminili.

La nobildonna qui ritratta indossa un abito molto lussuoso, impreziosito con filati metallici d'oro, pizzi e broccati elaborati. Il corpetto è completato da una spilla gioiello all'altezza dei seni con perle ed un importante rubino. L'abito è infine sormontato da uno scialle di ermellino, la pelliccia più nobile utilizzata dal re e dai ranchi più alti come simbolo di ragalità.

L'opera è presentata con una stato di conservazione molto buono, completata da una bella cornice in legno intagliato e dorato.

Dipinto completo di certificato di autenticità a norma di legge.

Per qualsiasi informazione, non esitate a contattarci.

  indietro

Dipinti antichi

vedi galleria

Oggetti d'arte

vedi galleria

Mobili

vedi galleria