Castelbarco

Galleria Antiquaria

Fima - Federazione italiana mercanti d'arte Cinoa - International federation of art & antique dealer associations

Pittore fiammingo, prima metà '500

Madonna con bambino

Pittore fiammingo della prima metà del XVI secolo
Madonna con bambino

Olio su tavola in rovere

31 x 23 cm.
incorniciato 41 x 33 cm.
D20-131 Venduto richiedi informazioni

Il soggetto dell'opera illustra la cosiddetta della Madonna della Tenerezza, con il Bambino che accosta il suo volto a quello della Vergine, poggiandovi la guancia ed accarezzandole con una mano il mento.

Il soggetto dell'opera illustra la cosiddetta della Madonna della Tenerezza, con il Bambino che accosta il suo volto a quello della Vergine, poggiandovi la guancia ed accarezzandole con una mano il mento. Questa rappresentazione, diffusa nella pittura devozionale, emerge per la sua intrinseca dolcezza ed intimità del legame tra madre e figlio.

Spicca nell’opera il rosso contagiante del mando della Vergine, a cui la tradizione iconografica accosta la passione che affronterà insieme al figlio.

Si tratta di un'opera realizzata da un autore attivo nelle Fiandre nella prima metà del Cinquecento.

In tale opera è evidente l'influenza dei modelli rinascimentali italiani, soprattutto toscani, ed a loro volta derivati della tradizione bizantina, che hanno dato un contributo importante alla grande pittura fiamminga. Molti artisti fiamminghi del ‘400’/500, che giunsero dalle Fiandre in Italia, presero ad ispirazione i modelli  italiani, per poi adattarli ai gusti dei committenti del Nord Europa.

Lo stato di conservazione della tavola è molto buono, e la gamma cromatica è rimasta integra in tutto il suo splendore; sono presenti dei vecchi ritocchi sparsi, ossidati. Cornice dorata non coeva.

Certificato di autenticità a norma di legge (FIMA - CINOA)

  indietro

Dipinti antichi

vedi galleria

Oggetti d'arte

vedi galleria

Mobili

vedi galleria