Castelbarco

Galleria Antiquaria

Fima - Federazione italiana mercanti d'arte Cinoa - International federation of art & antique dealer associations

Nello studio dell’avvocato

Balthasar Van Den Bossche (Anversa 1681 - 1715)

Balthasar Van Den Bossche (o Bosch)
(Anversa, 1681 - 1715)

Nello studio dell’avvocato (o del notaio)

Olio su tela, 50 x 65 cm.
In cornice antica olandese 72,5 x 88 cm.


Opera catalogata sull'archivio RKD (Rijksbureau voor Kunsthistorische Documentatie)
https://rkd.nl/nl/explore/images/record?filters%5Bkunstenaar%5D=Bossche%2C+Balthasar+van+den&que...

Provenienza: Lempertz di Colonia Germania (Old Masters 22/11/2008, lotto n. 1217)  * Vedere foto dei dettagli

D21-012 Venduto richiedi informazioni

Questo affascinante dipinto, raffigurante l’interno dello uno studio di un avvocato o di un notaio, è stata attribuito al fiammingo Balthasar Van Den Bossche (Anversa 1681 - 1715).

Nato ad Anversa, si formò nella bottega di Gerard Thomas e, già nel 1697, fu insignito del titolo di maestro nella Gilda di Anversa. Seguì poi il trasferimento a Parigi, documentato fino al 1700, dove fondò un proprio studio, alternando l'attività di pittore con quella di mercante d'arte. La commistione tra l’eleganza dello stile francese con i caratteri fiamminghi gli fecero ottenere un enorme successo tra i collezionisti parigini.
Notevole fu il successo collezionistico delle sue creazioni, ottenendo il patrocinio di importanti personalità come il Duca di Marlborough, suo fervido mecenate. Terminò la sua carriera nella sua città natale, con una fiorente bottega, specializzato in dipinti di interni di studi e gallerie di quadri.

La nostra bella tela, eseguita presumibilmente intorno ai primissimi i anni del Settecento, rappresenta un pregevole esempio della sua produzione. Vediamo un importante uomo di legge che, con i sue due assistenti, siede tronfio al centro della stanza, mentre osserva dall’alto dei clienti, una madre che lo osserva accigliata, un piccolo incuriosito dalla situazione, con il padre inginocchiato in segno di riverenza che gli offre in dono una lepre e delle quaglie.

La particolarità di questa tipologia di opere è la ricchezza dei particolari con cui il pittore arricchisce le sue ambientazioni: in tali composizioni emerge il gusto del raffigurare ambienti borghesi opulenti, elegantemente arredati, che alludevano sia al benessere che alla sensibilità artistica dei suoi ricchi committenti.

Tornando alla tela, vediamo un’interessante varietà di oggetti, sapientemente esposti, tra cui un tappeto persiano poggiato sullo scrittoio, il globo celeste sul piedistallo, un antico vaso di marmo ornato a bassorilievi, ed ancora molti volumi, manoscritti e lettere aperte, dislocati disordinatamente in vari punti della stanza.

Oltre ad essere oggetti ‘firma’ dell’autore, che ritroviamo in altro sue opere, sono simboli identificativi del committente, allusivi alla sua superiorità sociale e ricchezza, alla sua professionalità, alla sua cultura, ed alla sua passione per l’arte, in poche parole attributi destinati a dimostrare il suo ‘status sociale’.

Fatta eccezione per le molte opere con un’iconografia simile alla nostra ma in realtà eseguite da mediocri imitatori, sono piuttosto rare sul mercato i dipinti realizzati con una simile precisione e ricchezza, e si trovano quasi tutte in raccolte pubbliche.
A titolo comparativo, si osservino alcune opere del maestro oggi custodite vari musei, tra questi:
- Hermitage Museum di St Peterberg, Lo studio dello scultore (https://www.hermitagemuseum.org/wps/portal/hermitage/digital-collection/01.+paintings/30772)
- Hermitage Museum di St Peterberg, Visita ad uno scultore (https://www.hermitagemuseum.org/wps/portal/hermitage/digital-collection/01.+paintings/31055)
- National Museum di Varsavia, Lo studio dello scultore (https://cyfrowe.mnw.art.pl/en/catalog/507142)

Il dipinto si trova in ottimo stato di conservazione, è accompagnato da una cornice antica laccata in nero.

L’opera, come ogni nostro oggetto, è venduta corredata di certificato di autenticità fotografico a norma di legge.
  indietro

Dipinti antichi

vedi galleria

Oggetti d'arte

vedi galleria

Mobili

vedi galleria