Castelbarco

Galleria Antiquaria

Fima - Federazione italiana mercanti d'arte Cinoa - International federation of art & antique dealer associations

Matrimonio mistico di Santa Caterina d’Alessandria

Bottega di Luca Giordano (Napoli 1634 – 1705)

Bottega di Luca Giordano (Napoli 1634 - 1705)

Possibile Giuseppe Simonelli (Napoli 1650 - 1710)

Matrimonio mistico di Santa Caterina d’Alessandria


olio su tela

Dimensioni (cm): tela 77 x 96

con cornice 94 x 112

D1265 €6.800 richiedi informazioni

La regina d'Alessandria Caterina, vissuta secondo la leggenda nel III secolo, è qui raffigurata nell’episodio più conosciuto che la riguarda, ovvero il suo “matrimonio mistico”, simboleggiato dall’anello nuziale che Cristo Bambino si accinge a porle nella sua mano destra.

In quanto giovane donna di rango aristocratico, il suo status ci è testimoniato dalle sontuose vesti impreziosite di pietre preziose con cui è ritratta e dalla magnificenza dei gioielli indossati, tra cui una corona che raccoglie l’acconciatura, un filo di perle che le cinge il collo e orecchini di perla a goccia.

Assistono alla scena due piccoli cherubini posti in alto, che compaiono dal fascio di luce dorata, e tre musici che allietano la scena con i loro strumenti.

Questo pregevole dipinto, eseguito verso la fine del Seicento, riflette gli stilemi della lezione napoletana: i colori sono caldi, la gamma cromatica risulta morbida, le pennellate veloci ma precise;

Vista la composizione ed i caratteri che delineano le figure, la tela va collocata nella fiorente produzione della bottega di Luca Giordano. Evidenzia in particolare dei tratti stilistici che ci renderebbero propensi ad avvicinarla alla mano di Giuseppe Simonelli (Napoli 1650 - 1710), uno dei suoi più importanti allievi.

Cronologicamente siamo intorno agli ultimi decenni del Seicento, quando il Simonelli, in virtù del suo talento, coadiuva sovente il Giordano con facoltà di intervenire nelle sue opere, esercitandosi persino nella rifinitura delle opere già avviate dal maestro.

Questa collaborazione non sorprende affatto conoscendo i procedimenti e la conduzione di una bottega giordanesca, ma non si deve dimenticare che il giovane fu uno tra gli allievi migliori e più promettenti, che ebbe poi una fortunata carriera autonoma.

La tela si trova in ottimo stato di conservazione. Completa di cornice antica.

Per ulteriori informazioni siete invitati a contattarci.

L'opera, come ogni nostro oggetto, viene venduta corredata da un expertise fotografico con scheda descrittiva.
  indietro

Dipinti antichi

vedi galleria

Oggetti d'arte

vedi galleria

Mobili

vedi galleria