Castelbarco

Galleria Antiquaria

Fima - Federazione italiana mercanti d'arte

Mater Dolorosa

Scuola fiorentina dei primi del Settecento

Scuola fiorentina dei primi del Settecento
attribuibile a Bartolomeo Mancini (Firenze 1630 ca. - Roma 1715)

Mater Dolorosa

Olio su tela

51 x 45
In cornice 63 x 57
D21-057 € 3.900 richiedi informazioni

Il dipinto che vi presentiamo raffigura una particolare iconografia della Vergine, detta Mater Dolorosa, assorta nella sofferenza per la perdita del Figlio, che nel nostro caso è stata immortalata di profilo.

Nonostante i lineamenti siano accentuatamente segnati dal dolore, potendone persino percepire le lacrime che le solcano la guancia, l’opera è contraddistinta da un’incredibile dolcezza ed eleganza formale. La nobile bellezza della Vergine e la sua carica espressiva, qui esaltate da una estrema perizia raffigurativa, ci inducono immediatamente a rilevare gli echi della pittura devozionale del fiorentino Carlo Dolci.

Tra i protagonisti della pittura del Seicento a Firenze, lo stile del Dolci era, ed è tutt’ora, molto apprezzato per la magistrale definizione delle figure, spesso raccolte in pose estatiche e quasi avvolte da un’avvolgente luce lunare, che dona alle figure da lui realizzate una consistenza unica, rendendole somiglianti alla porcellana.

L'elegante padronanza della luce e l'uso di una materia coloristica stesa finemente sono le caratteristiche peculiare del pittore che, oltre a delineare le figure, ne risalta le fattezze che sembrano emergere dallo sfondo scuro monocromo.

Grazie alla realizzazione di opere straordinarie, eseguite con impeccabile diligenza e con un rigore descrittivo che potremmo dire “iperrealista”, Dolci fu molto apprezzato dai più illustri membri di Casa Medici e della nobiltà europea, portando la sua bottega a dover soddisfare numerose richieste da una committenza molto esigente.

Possiamo collocare la nostra tela, che denota comunque una particolare finezza e qualità esecutiva, a cavallo tra XVII e XVIII secolo, presumibilmente realizzata da un autore a lui molto vicino. A nostro parere è possibile rilevare i caratteri pittorici del fiorentino Bartolomeo Mancini, pittore che molti critici annoverano come una dei pochi allievi del Dolci. Autore estremamente attento a recepire gli stimoli del maestro (riprese infatti molte opere e le replicò fedelmente) riuscì comunque ad avere una propria identità espressiva.

Il dipinto è in eccellenti condizioni, perfettamente pulito e rintelato.

Come ogni nostro oggetto viene venduto corredato di certificato di autenticità fotografico a norma di legge (FIMA )

Per maggiori dettagli vi preghiamo di contattarci: siamo a vostra completa disposizione per qualsiasi informazione.

  indietro

Dipinti antichi

vedi galleria

Oggetti d'arte

vedi galleria

Mobili

vedi galleria