Castelbarco

Galleria Antiquaria

Fima - Federazione italiana mercanti d'arte

L'Annunciazione

Pier Francesco Mazzucchelli, detto il Morazzone (Varese 1573 - Piacenza 1626) bottega

Scuola lombarda del Seicento

Pier Francesco Mazzucchelli, detto il Morazzone (Varese 1573 - Piacenza 1626) bottega

L'Annunciazione


Olio su tela

46 x 39 cm.
In pregevole cornice antica 93 x 76 cm.
D22-099 Venduto richiedi informazioni

Condividiamo un'opera di grande fascino e rilevanza collezionistica, un dipinto ad olio su tela del Seicento, che rivisita la celebre Annunciazione realizzata tra il 1607 e il 1617 da Pier Francesco Mazzucchelli detto il Morazzone, uno degli artisti di primo piano per la memorabile stagione del Seicento lombardo. La sua tela è oggi custodita presso la Quadreria dell’Ospedale Maggiore di Milano (https://www.lombardiabeniculturali.it/opere-arte/schede/3n120-00022/), un tempo situata nella chiesa di Santa Maria ad Elisabetta (nell'area dell'attuale piazza Fontana) oggi non più esistente (vedi imm.1).

L’opera si presenta con uno schema iconografico piuttosto consolidato, con l’Arcangelo Gabriele sulla sinistra, di una bellezza eterea, che appare imperioso mentre porge alla Vergine Maria il supremo annuncio; sospeso in volo, regge i gigli bianchi, simbolo di purezza e castità, mentre in alto appare da un bagliore divino la colomba, emblema dello Spirito Santo, circondata da piccole figure angeliche tra le nuvole cariche di intensi bagliori e di giochi di luce, in pieno stile barocco.

Considerato un vero capolavoro dell’autore, complesso nella costruzione e nel dominio dello spazio, di forte comunicazione emotiva ma aristocratico negli esiti formali, viene qui ripreso piuttosto fedelmente ma in un formato più piccolo, per mano di un valevole artista della sua bottega.

Alle diverse versioni già rese note e ascritte alla bottega del Morazzone (Cremona, Chiesa delle Ancelle di Carità; Vercelli, Chiesa di Sant'Agnese) si potrebbe infatti agevolmente aggiungere oggi il nostro dipinto. L’analisi dell’opera ed i pregevoli elementi stilistici come il gioco chiaroscurale eseguito in modo eccellente, e ancora la perizia impiegata nella resa del manto di Gabriele, ci permettono di azzardarne la parziale partecipazione del maestro, imprescindibile guida per gli allievi.
Insieme al Cerano ed al Procaccini, il Morazzone fu uno dei maggiori interpreti delle istanze post-tridentine della Milano dei Borromeo, i quali fecero valorizzazione di artisti lombardi un veicolo di celebrazione familiare e di propaganda religiosa.

Nato nel 1573 vicino a Varese, giovanissimo si recò a Roma per intraprendere la formazione artistica presso Ventura Salimbeni e poi negli ambienti del Cavalier d’Arpino, non escludendo un contatto con anche con il Caravaggio. Nel 1598 tornò in Lombardia dove il suo stile si arricchì di una rinnovata attenzione ai modi del pieno Rinascimento lombardo, tra cui in particolare all’operato di Gaudenzio Ferrari, dal quale assorbì la straordinaria sensibilità scenografica, poi affiancata al tardo manierismo di matrice barroccesca e alla tradizione lombarda, in una sintesi di forza del tutto nuova.

Nell’opera sono pertanto evidenti questi molteplici apporti culturali romani e lombardi, uniti insieme in un concentrato di vigore plastico, determinato dal chiaroscuro intenso, ed all'eleganza formale, che culmina, come apice della sua espressività, nella magnifica figura del nostro Angelo Annunciante.

Le condizioni di conservazione dell’opera appaiono eccellenti, con qualche vecchio restauro; lo strato pittorico non presenta alcun tipo di problema. Anche la cornice che impreziosisce il bel dipinto è antica e presenta pertanto delle piccole mancanze e difetti, consoni all’epoca.

E' nostro dovere avvisare che, data la delicatezza di alcune particolari cornici antiche, c'è la possibilità che durante il trasporto possano verificarsi delle piccole lesioni della doratura, nonostante gli imballi siano eseguiti con la massima cura.

Come ogni nostro oggetto, l'opera viene corredata di certificato di garanzia ed autenticità e scheda descrittiva.


Contattateci, senza impegno, per qualsiasi informazione aggiuntiva.

Seguiteci anche su :


imm.1 - Pier Francesco Mazzucchelli (il Morazzone), Annunciazione, Olio su tela, cm. 151 x 191 - Quadreria dell’Ospedale Maggiore di Milano

  indietro

Dipinti antichi

vedi galleria

Oggetti d'arte

vedi galleria

Mobili

vedi galleria