Castelbarco

Galleria Antiquaria

Fima - Federazione italiana mercanti d'arte Cinoa - International federation of art & antique dealer associations

Francesco De Mura (Napoli, 1696 -1782)

San Giuseppe

Scuola napoletane del Settecento
Francesco De Mura 
(Napoli, 1696 – 1782), bottega di
San Giuseppe

olio su tela ovale
74 x 96 cm.

con cornice d’epoca
84 x 106 cm.
D1250 €5.500 richiedi informazioni

Si tratta di un splendido dipinto (olio su tela, 74 x 96 cm.) che mostra un'intenso ritratto di San Giuseppe, di epoca, composizione e livello qualitativo tali da poter essere ragionevolmente accostato alla mano del partenopeo Francesco de Mura. Con il suo vivace cromatismo, il De Mura fu indubbiamente una figura di spicco del tardo-barocco ed uno dei maggiori esponenti della scuola napoletana del Settecento.

Nel 1708, ancora dodicenne, iniziò il suo fortunato apprendistato nella bottega di Francesco Solimena, rimanendo per lungo tempo il suo prediletto e senza dubbio il più talentuoso tra i suoi allievi, nonché il più fedele. Durante questo periodo realizzò le prime opere degne di nota, fortemente influenzate dallo stile del maestro, come il Cristo crocifisso con san Giovanni per la chiesa di San Girolamo delle Monache a Mezzocannone (1713 ca). A partire dalla metà degli anni Venti cominciò a mettere le basi per uno sviluppo autonomo di una propria sensibilità, giumento all’estetica di un raffinato gusto rococò. Alleggerì la solenne monumentalità compositiva tratta dal maestro e ne rischiarò e vivacizzò gradualmente la tavolozza, già caratterizzata da un forte contrasto chiaroscurale. Il soggiorno a Torino dal 1741 dal 1743 e i contatti con le nuove istanze del classicismo romano di metà secolo, lo spinsero ancor più ad emanciparsi in questa direzione.

L’opera proposta, che può essere collocata cronologicamente intorno alla metà del XVIII secolo, trova parimenti grandi assonanze alcune figure del Solimena, dal quale spesso risulta difficoltosa la diretta attribuzione, considerata la florida attività della sua bottega, alla quale spesso continuava a collaborare anche il De Mura. 

L'opera è proposta ancora con la tela d’origine, e tenuto conto di questo aspetto si presenta in condizioni molto buone, con piccoli ritocchi sparsi sulla superficie.

Opera corredata di certificato di autenticità (FIMA - CINOA).

Per qualsiasi informazione, non esitate a contattarci.

  indietro

Dipinti antichi

vedi galleria

Oggetti d'arte

vedi galleria

Mobili

vedi galleria