Castelbarco

Galleria Antiquaria

Fima - Federazione italiana mercanti d'arte Cinoa - International federation of art & antique dealer associations

Croce dipinta raffigurante il 'Cristo Crocifisso'

Scuola toscana del ’500 - Cerchia di Santi di Tito (Firenze 1536 – 1603)

Scuola toscana della fine del ’500

Cerchia di Santi di Tito

(Firenze 1536 – Firenze 1603)

Croce dipinta raffigurante il Cristo Crocifisso


Olio su tavola, 70 x 51 cm.

Con cornice a filo dorata

D20-115 € 8.800 richiedi informazioni


Vi presentiamo questa pregevole opere d’arte, un vero gioiello estremamente raro per il mercato antiquario ed emblema dell’arte toscana della seconda metà del Cinquecento: si tratta di una tavola sagomata a forma di croce, sulla quale è dipinto il Cristo Crocifisso.

Tali tipologie di opere, diffusasi dalla fine del XIV secolo in Toscana, venivano abitualmente poste nella parte alta dell’altare e, in occasione della Settimana Santa, potevano fare capo alle processioni, fiancheggiate da Maria e San Giovanni come in una sorta di Calvario.

Entrando nel merito della pittura, si rilevano elementi stilistici di evidente matrice fiorentina, ed in particolare concreti punti di contatto con le opere, di analogo soggetto, del mastro Santi di Tito (Firenze 1536 – 1603), prolifico creatore d'immagini a tema sacro e grande caposcuola del rinnovamento antimanierista della pittura fiorentina.

Tra le numerose Crocifissioni realizzate, possiamo menzionare la Crocifissione di Cristo con san Francesco di Paola del Musée des Beaux-Arts di Chambéry (Francia), la Crocifissione di Cristo con la Madonna, San Giovanni Evangelista e Santa Maria Maddalena della Galleria degli Uffizi (Firenze) ed ancora la pala d’altare con la Crocifissione di Cristo della Basilica di S. Croce (Firenze).

In ognuna di tali opere è agevole individuare i medesimi caratteri del modello del Cristo dell’opera proposta. Possiamo cogliere come l'artista si applichi in un disegno accurato esprimendo una sigla sobria per chiarezza narrativa e partitura cromatica. Sono quindi evidenti gli stilemi tipici della Controriforma, fondati su una estrema semplificazione delle forme, con un chiaro intento devozionale.

L’immagine, sia pur con la vernice lievemente ossidata, permette senza difficoltà la lettura della superficie pittorica e la valutazione della sua alta qualità ed del raffinato disegno.


Per ulteriori informazioni siete invitati a contattarci.

Dipinto corredato di certificato di autenticità fotografico a norma di legge (FIMA - CINOA)

  indietro

Dipinti antichi

vedi galleria

Oggetti d'arte

vedi galleria

Mobili

vedi galleria