Castelbarco

Galleria Antiquaria

Fima - Federazione italiana mercanti d'arte

Charles-Léopold de Grevenbroeck (Milano 1690 c. – Napoli 1757 c.)

Paesaggio con palazzo nobiliare, parco con figure e fiume navigabile

Charles-Léopold de Grevenbroeck

(Milano, fine XVII secolo – Napoli 1757/1759)


Paesaggio fluviale con cavalieri, gentiluomini e dame che si intrattengono nel parco di una villa


Olio su tela

cm. 50 x 75, in cornice cm. 61 x 84


Ringraziamo il Dottor Fabrizio Dassie, autore della monografia sui Grevenbroeck, per aver confermato l’attribuzione ed aver redatto un approfondito elaborato scritto.

D22-003 € 9.500 richiedi informazioni


Questa affascinante dipinto è una opera di Charles-Léopold de Grevenbroeck, pittore molto ricercato e con una fiorente attività svolta tra Torino, Milano, sua città natale, Napoli e Parigi.

Erede di una famosa dinastia di pittori vedutisti di origini fiamminghe ma attivi in Italia (sia il padre Giovanni, sia i fratelli Orazio ed Alessandro erano infatti pittori paesaggisti), si trasferì intorno al 1720 nel capoluogo francese iniziando un periodo molto produttivo per la sua carriere; e proprio durante tale soggiorno, in base alla datazione riportata sul dipinto (precisamente sul capitello della colonna in basso a destra, che riporta 1728), avrebbe presumibilmente realizzato il nostro bel dipinto.

Il dipinto ritrae un affascinante veduta, frutto di fantasia, che focalizza l’attenzione sulla rigogliosa tenuta con parco e giardini di un lussuoso palazzo, animata da cavalieri, gentiluomini e dame che si intrattengono tra loro, sfilando a bordo di rifinite carrozze trainate da cavalli oppure passeggiando godendosi il panorama e conversando amabilmente.

A fare da cornice a questa meravigliosa proprietà, uno scorcio fluviale su cui navigano diversi tipi di imbarcazioni e le cui rive sono costellate da piccoli castelli, rocche, ed architetture sempre scaturite dalla grande creatività del pittore.

Nell’opera, che come abbiamo già indicato costituisce un’aggiunta al corpus dell’oriundo olandese Charles-Léopold de Grevenbroeck (Milano, fine XVII secolo – Napoli, post 1757) e riferibile al periodo del suo soggiorno d’oltralpe, si possono percepire le origini del nostro pittore, dove il gusto per il dettaglio minuzioso, la tavolozza brillante e la luminosità spiccata sono elementi tipici del vedutismo nordico.

Nel periodo parigino, che contrassegna la maggior consistenza produttiva, Grevenbroeck orienta la propria vena creativa su scenografie molto interessanti, con scorci di paesaggio che riconducono spesso al Bel Paese nei quali cerca di incorporarvi elementi di fantasia. Nel nostro caso abbiamo una particolareggiata dimora nobiliare con i classici giardini ‘all’italiana’ di ispirazione rinascimentale, con le siepi geometriche, le fontane e i gruppi di statue.

Le sue composizioni sono privilegiate dal collezionismo legato al Grand Tour ed in particolare al favore crescente di amateurs parigini e stranieri di passaggio, dimostrando così di essere in linea alle tendenze del palcoscenico contemporaneo (Gaspar van Wittel, Francesco Battaglioli).

L’attribuzione di questo inedito dipinto a Charles Léopold è infine convalidata dall’analisi stilistica, che si rivela attraverso l’impiego di una pittura giocata su tocchi densi e calibrati ed una tavolozza intonata su cromie intense ed accese, dove gli impasti di colore si muovono sulle gradazioni del verde alternate a fusioni ocra-giallo, per convergere sui delicati azzurrini per l’acqua ed il cielo.

L’opera, come ogni nostro oggetto, viene venduta corredata da un expertise fotografico con scheda descrittiva;

Ci occupiamo ed organizziamo il trasporto delle opere acquistate, sia per l’Italia che per l’estero, attraverso vettori professionali ed assicurati.

Contattateci per qualsiasi informazione.
  indietro

Dipinti antichi

vedi galleria

Oggetti d'arte

vedi galleria

Mobili

vedi galleria